Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2008

Cenni sugli interessi usurari e anatocistici

Con quest’ articolo cercheremo di fornire indicazioni sull'usura in genere, ed in particolare in ambito bancario, cercando di essere esaustivi ma senza nessuna pretesa di specificità, ricordando che questo tema, per quanto sensibile e delicato va affrontato con la dovuta serietà.
In ambito più generale l'usura rappresenta un male della società con origini molto antiche, in sostanza si caratterizza con lo sfruttamento della necessità di denaro delle persone al fine di ricavare un guadagno.

In ambito finanziario l'usura bancaria si configura qualora sia concesso un prestito a dei tassi superiori rispetto a dei tassi soglia determinati. Il tasso soglia è ricavato dall'aumento della metà del TEGM rispetto ai prodotti finanziari interessati. Il TEGM (tasso effettivo globale medio) è ufficializzato ogni tre mesi l'anno a cura del Ministero del Tesoro.
Prima del 1996 con una Legge ad hoc antiusura, questo problema molto radicato e importante, non era visto per la sua reale p…

CROMATISMI E SENSIBILI FORME NELLA COMUNICAZIONE ARTISTICA

Mostra Internazionale d’Arte Contemporanea
Dal 20 settembre al 5 novembre ‘08

vernissage:
sabato 20 settembre ’08 h.17,00
Presentazione critica a cura di Sabrina Falzone, critico e storico dell’arte
ospite d’onore: Nadia Presotto, giornalista del Corriere dell’Arte

Artisti in mostra:
Maria Letizia Arrighi, Raffaella Bellani, Giancarlo Bucci, Symona Colina, Irene D’Antò, Albina Dealessi, Ester Dedé, Francesca Donadio, Gabriela Eufrasio, Paolo Ghersi, Donato Lotito, Fabio Mauri, Andrea Minoia, Roberta Moresco, Nemo, Nadia Presotto, Matteo Procaccioli, Michael Repetto, Marialuisa Sabato, Eugenio Vignali

Villa Serra presenta la Mostra Internazionale d'Arte Contemporanea "CROMATISMI E SENSIBILI FORME NELLA COMUNICAZIONE ARTISTICA" che nasce con lo scopo di valorizzare le espressioni artistiche, delineando un suggestivo percorso di ricognizione nel labirinto immaginario dell'intelletto, in simbiosi con il cromatismo del colore e della forma.
La curatrice della mostra, il critico d’…

Venerdì 21 Dicembre 2012, fine del mondo?

Ormai nel mondo del web gira una specie di febbre che addita questa data, non tanto lontana per la verità, per la catastrofe prossima ventura.

Ma su quali basi si portano avanti questo tipo di supposizioni ?
A dir la verità qui qualche dato reale c'è, e deriva dalla conoscenza scientifica che oggi possediamo del calendario delle popolazioni della civiltà Maya.Andiamo con ordine: come è possibile verificare (fonte wikipedia) tra quelle popolazioni non si usava computare gli anni nel modo in cui noi lo facciamo oggi.
Fra l'altro gli 'anni', cioè meglio i cicli annuali erano di due tipi: il ciclo Tzolkin (che durava 260 giorni) e il ciclo Haab (che durava 365 giorni). Ma gli anni poi, non si contavano accumulandoli uno sull'altro. 1,2,3 ecc. Si utilizzava invece il Lungo computo: una numerazione progressiva dei giorni in un sistema di numerazione posizionale misto in base 13, 18 e 20 molto complicato. Precisamente si trattava di un numero di cinque "cifre": la …